Nerella Petrini

nerella-okNerella Petrini è nata a Uzzano di Pistoia il 23 aprile 1954. Sposata con Massimo Callarelli, ha due figli, Guido e Silvia.

Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Firenze con il massimo dei voti il 25 ottobre 1978, si è specializzata in Dermatologia e Venereologia presso la stessa Università, conseguendo la votazione di 70/70 e lode il 1 agosto 1981.

Dal 1985 al 2012 è stata titolare di un incarico di dermatologia ambulatoriale presso l’ASL 10 di Firenze.

Dopo numerosi anni di frequentazione universitaria, dal 1992 al 2005 ha fatto parte del Consiglio Direttivo dell’Associazione Italiana Dermatologi Ambulatoriali (AIDA) assolvendo per 6 anni il ruolo di Segretario Nazionale e nel triennio 2000-2002 di Presidente Nazionale.

Attualmente è Coordinatore del Gruppo Italiano di Dermatologia Immunodermatologica ed Allergologica (GIDIA) e del Gruppo Italiano di Terapia Fotodinamica (GIDeFoT) costituiti all’interno dell’AIDA e fa parte del Board Scientifico dell’Associazione Donne Dermatologhe Italiane (DDI) e del Gruppo Italiano Malattie Dermatologiche Professionali (GIDeMaP). Inoltre è Socio della Società Italiana Dermatologia Chirurgica e Oncologica (SIDCO), dell’Accademia Europea di Dermatologia e Venereologia (EADV) nella quale ha rivestito la carica di Observer to the Board per l’Italia dal 1999 al 2004; della Società Italiana Dermatologia Psicosomatica (SIDEP), della Associazione Italiana Diagnostica Non Invasiva In Dermatologia (AIDNID), della Società Italiana Enneagramma (A.I.E.). della Società Italiana Cure Palliative (SICP), dell’Associazione Donne Unite per la Pelle (D.U.P.P.) e socio e formatore dell’Associazione Onlus “Tutto è VitA”.

Dal 1995 al 2004 è stata Direttore Responsabile della Rivista Dermatologia Ambulatoriale, Organo Ufficiale di Stampa dell’AIDA.

Ha ricevuto a Praga nell’ottobre 2002 in occasione dell’XI Congresso Nazionale EADV, il premio alla carriera rappresentato dalla Memory Medal del Maria Duran Committee dell’International Society of Dermatology (ISD), come una delle nove donne che hanno contribuito allo sviluppo della disciplina dermatologica a livello mondiale.

Dal 2000 è Coordinatore Nazionale di due progetti sulla fotoprotezione inseriti in un programma nazionale di prevenzione dermo-oncologica.

Il primo progetto “Sole Buono … se ti proteggi” si svolge nelle scuole primarie di tutto il territorio nazionale in collaborazione con i Provveditorati agli Studi nell’ottica della prevenzione primaria del melanoma.

Il secondo progetto, finalizzato alla promozione della qualità e sicurezza sul lavoro, riguarda la fotoprotezione per i lavoratori all’aperto ed ha portato alla pubblicazione di linee guida presso il CNR di Roma da parte di un Gruppo di Lavoro – di cui Nerella Petrini è Coordinatore – costituito da ISPESL, CNR, WHO, Università degli Studi di Siena e AIDA.

E’ autrice di numerose pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e di numerose monografie di interesse dermatologico.

Effettua relazioni e letture magistrali a Congressi Scientifici Nazionali ed Internazionali ai quali è stata numerose volte invited speacker e moderatore. E’ stata, ed è tuttora, docente di Corsi teorico-pratici ECM rivolti a Medici di Medicina Generale e Dermatologi nell’ambito della dermatologia clinica, chirurgica ed oncologica.

Attualmente svolge attività libero-professionale presso lo Studio Surgicallaser® (Via Amendola, 27 – Pescia) del quale è titolare, dove l’attività clinica è coniugata alle più sofisticate tecnologie in ambito chirurgico e dei sistemi laser applicati alla dermo-oncologia e alla dermatologia estetico-correttiva e svolge consulenze a Firenze per le quali si può prendere appuntamento presso lo Studio di Pescia.

Nel 2010 ha fondato lo Yogi Club – Centro Studi di Integrazione Somato-Psichico-Spirituale. Da marzo ad ottobre 2013 ha frequentato il Master “Death Studies & the end of life” presso l’Università Degli Studi di Padova, Interfacoltà di Psicologia e Filosofia, portandolo a termine il 19 ottobre 2013 con il massimo dei voti e merito.

Ha da sempre ritenuto che corpo, mente e spirito non possano essere divisi, rappresentando l’unità inscindibile dell’uomo ed è convinta che solo nel recupero delle valenze spirituali stia l’autentico sviluppo della Medicina Moderna che deve essere finalizzato al raggiungimento del benessere globale dell’individuo.

Scarica il CV modello europeo di Nerella Petrini