Laser

laser

Le apparecchiature laser sono ormai una presenza importante ed indispensabile negli studi dermatologici dove si effettuano interventi a carico di patologie o di inestetismi.

Ad oggi si sente spesso parlare di “laser terapia” per la risoluzione di svariate problematiche: chirurgiche, estetiche, odontoiatriche, veneree, ecc.

Gli sviluppi della tecnologia riescono a fornire sempre ottime e nuove strumentazioni laser. Ma la tecnologia all’avanguardia non basta, è comunque sempre il dermatologo ad utilizzarlo e la sua mano ed esperienza contano quanto lo strumento.

Non esiste, e mai esisterà, un singolo laser che può trattare tutti i tipi di lesioni, per cui in studio sono presenti varie sorgenti laser:

Laser chirurgici (CO2 ed Erbium:YAG): il più utilizzato in assoluto per vaporizzazioni di neoformazioni cutanee patologiche (che non necessitano di esame istologico), inestetiche (singole lesioni) o resurfacing totale o parziale del viso

Laser vascolare (Neodimio: YAG): viene utilizzato per la cuperose e la rosacea, per eliminare teleangectasie (capillari) ed angiomi  di viso, gambe e corpo

• Laser Neodimio/YAG e Luce Pulsata (IPL): vengono applicati con soddisfacenti risultati per eliminare in modo progressivo la peluria eccessiva del volto e del corpo

Luce pulsata  Rodaminata: particolarmente adatta per trattare lesioni vascolari e rossori superficiali (rosacea e pecilodermia), è oltresì ottimo per compattare la superficie esterna del volto in presenza di cronoageing e fotoageing (invecchiamento cutaneo causato dal sole)

•  Laser Q-Switch: è indicato per il trattamento di lesioni pigmentate della cute quali macchie solari, lentigo benigne efelidi, ecc. Rappresenta inoltre il gold standard per la rimozione di tatuaggi, sia estetici (colorati e/o di unico colore scuro) che post traumatici (conseguenza da incidente, il classico tatuaggio da asfalto)

• Laser Frazionale: questa nuova tecnologia vede vari utilizzi in dermatologia, che spaziano dalla patologia all’estetica. Con il laser frazionale trattiamo le cicatrici (acne, varicella, ecc.), le macchie cutanee (melasma, cloasma, macchie solari multiple, ecc.), il ringiovanimento cutaneo ecc.

Dye Laser 595 nm: il Dye Laser 595 nm è considerato il gold-standard nel trattamento delle malformazioni vascolari (PWS). Si tratta, in questo caso, di importanti inestetismi già presenti al momento della nascita, genericamente conosciuti con il termine di “chiazza di vino di porto”, con tendenza al peggioramento. Al tempo stesso, questo sistema laser si pone come terapia sicura ed efficace nel trattamento principale o complementare di numerosi disordini dermatologici con evidente e raggiungibile componente vascolare. Il Pulsed Dye laser 595 nm rappresenta un metodo sicuro e ben tollerato per lesioni resistenti o quando controindicazioni sconsigliano l’uso di altre terapie.

GILD Gruppo Italiano Laser Dermatologia