Dermochirurgia

3

Nello studio Surgicallaser si effettuano interventi chirurgici in anestesia locale con strumenti che vanno dalla chirurgia tradizionale a lama fredda (bisturi) ai più sofisticati sistemi laser.

Lo studio dispone di uno spazio adeguatamente attrezzato per la preparazione e la sosta del paziente, di una sala chirurgica con area sterilizzazione e carrello per le emergenze (fornito di farmaci, pallone di ambu, ossigeno, defibrillatore, pulsiossimetro, aspiratore chirurgico e quant’altro richiesto dalla normativa vigente).

La chirurgia può essere effettuata per indagare la natura di una dermatosi (scopo diagnostico – in questo caso si effettua il prelievo bioptico con relativo esame istologico), oppure per eliminare una neoformazione della pelle (scopo terapeutico o estetico).

Le procedure più comuni sono la biopsia (incisionale, escissionale, punch-biopsy) e l’asportazione della lesione. Il tessuto cutaneo prelevato viene inviato al laboratorio di istopatologia cutanea per essere esaminato. La procedura chirurgica viene eseguita anche quando si vuole determinare la causa di un’affezione e non necessariamente in presenza di patologie gravi.

Il paziente è invitato a segnalare eventuali allergie – soprattutto nei confronti di anestetici e del lattice – le patologie in atto, avvisare se è portatore di pace-maker e mettere al corrente delle terapie in corso (in particolar modo se si tratta di anticoagulanti).

Per ogni prestazione chirurgica viene compilata una cartella clinica, che il paziente è invitato a leggere, e firmare un consenso informato dopo aver ricevuto adeguate spiegazioni.